Spaghetto al nero di seppia con ricotta e gambero crudo

Gli spaghetti al nero di seppia sono un classico primo piatto di pesce, molto diffuso in Sicilia. Un tempo il nero di seppia veniva usato per condire la seppia stessa. Questo inchiostro naturale rappresenta un colorante dal gusto intenso che viene spesso utilizzato per condire la pasta.

Questa ricetta si è evoluta fino a diventare oggi un piatto prelibato presente anche nei menù di alta classe. La mia versione è accompagnata con quenelle di ricotta al limone e gambero crudo.

La ricetta dello spaghetto al nero di seppia con la sua eleganza rimane uno dei piatti evergreen irrinunciabili della nostra tradizione culinaria.

Prepariamolo insieme.

INGREDIENTI

PER 2 PERSONE

  • 200 g di spaghetti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • vesciche del nero di una seppia
  • 2 gamberi
  • 50 g ricotta
  • sale
  • pepe
  • la scorza di mezzo limone

PROCEDIMENTO

  • Private le seppie delle vesciche del nero di seppia
  • Rosolate un trito d’aglio e prezzemolo in un tegame con l’olio.
  • cuocete gli spaghetti in acqua bollente salata
  • aprite le sacche del nero di seppia e raccogliete il nero in una ciotola e tenete da parte
  • Scolate gli spaghetti al dente e saltateli nella padella, aggiungete il nero di seppia ed amalgamate bene aggiungendo un mestolo di acqua di cottura
  • in una ciotola amalgamate la ricotta con mezza zest di limone grattugiata
  • sgusciate i gamberi, rimuovete il carapace, le zampette e la coda. Pulite il gambero ed eliminte l’intestino con uno stuzzicadenti.
  • servite gli spaghetti con una quenelle di ricotta al limone e gambero crudo
  • ultimate con una grattugiata di limone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *